martedì 18 aprile 2017

LETTERA AI CITTADINI - Differenziare meglio è possibile!

DIFFERENZIARE MEGLIO È POSSIBILE!
LETTERA AI CITTADINI


Leggendo negli anni i dati relativi alla produzione di rifiuti e alla raccolta differenziata a Torre Pellice, ci siamo sempre chiesti come fosse possibile produrre ogni anno oltre 400 Kg di rifiuto a persona ed avere una RD di poco superiore al 50%. Sicuri del fatto che la nostra produzione annua era molto più bassa, e che la percentuale di RD doveva per forza essere molto più alta, abbiamo deciso alla fine del 2015 di avviare una sperimentazione per tutta la durata dell'anno 2016.


La sperimentazione è consistita semplicemente nel pesare tutti i rifiuti prodotti nel corso dell'anno, previa differenziazione (Umido, Carta, Vetro, Plastica e Metalli), e prima del conferimento negli appositi cassonetti presenti negli eco-punti. Il risultato, fin dal primo mese, è stato assolutamente sorprendente: “92,72% di differenziata”.

Prima di approfondire il discorso è doveroso sottolineare che i risultati ottenuti non sono dovuti a nessun tipo di cambio di stile di vita o di ricerca spasmodica del virtuosismo ad ogni costo, ma il semplice frutto del nostro normale vivere quotidiano. Ovvio che per fare una buona raccolta differenziata ci vogliano alcune piccole accortezze, ma nulla di così complicato da non poter essere alla portata di tutti. Innanzitutto differenziare l'organico separandolo dal resto dei rifiuti è il primo passo per ottenere un risultato importante. La nostra sperimentazione ha evidenziato oltre il 40% di rifiuto organico. Per quanto riguarda invece i contenitori di plastica, metallo o vetro, è sufficiente che non contengano liquidi o residui del loro contenuto e nel caso ce ne fosse è sufficiente una veloce sciacquata con l'acqua. Dopo un intero anno di pesate il risultato finale è stato di 83 kg di rifiuti totali prodotti a testa, di cui appena 3,5 kg di indifferenziata, (meno di 300 grammi al mese) ed una RD del 95,78%.

Negli ultimi anni il risultato della RD a Torre Pellice è in continuo peggioramento arrivando a poco più del 50% nel 2016. Siamo quindi molto lontani dagli obiettivi di legge che impongono entro il 2020 il raggiungimento della quota del 65% di raccolta differenziata. Come abbiamo visto è possibile raggiungere risultati d'eccellenza, ma è importante che tutti i cittadini siano adeguatamente informati sull'importanza della raccolta differenziata e sul corretto modo di farla. Bisogna entrare nella mentalità che il rifiuto non è qualcosa di cui liberarsi il prima possibile ed in qualunque modo, ma una risorsa utile e da valorizzare. Importantissimo sarebbe il ruolo dell'Amministrazione Comunale se avviasse campagne di sensibilizzazione rivolte ai cittadini, così come ogni anno viene indicato nel PEF (Piano finanziario T.A.R.I.) quale soluzioni per il raggiungimento dell'obiettivo di riduzione della RSU, ma anche all'interno del “regolamento comunale per la gestione dei rifiuti urbani” (art.6 – punti 17 e 18).

L'importanza di una buona raccolta differenziata è fondamentale poiché incide su diversi aspetti del vivere quotidiano ad incominciare dalla nostra salute. Tutto quello che non viene differenziato finirà presto o tardi ad alimentare un inceneritore con conseguente emissione di sostanze inquinanti dannose anche per l'ambiente. Anche dal punto di vista economico risulta controproducente una bassa percentuale di Raccolta differenziata poiché i contributi ambientali CONAI che vengono pagati ai Comuni su alcune tipologie di materiali differenziabili (plastica, vetro, alluminio, acciaio, carta e legno), non vengono sfruttati al meglio e questo comporta una minor possibilità di abbassare il costo del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Questo incide sulla tariffa TARI che il cittadino paga ogni anno in bolletta e che è sempre in aumento.

Di seguito è possibile visionare e scaricare la relazione completa sulla sperimentazione: https://drive.google.com/open?id=0B5cgNtwEInUXVVc3RkJ1bTJsRGM

MoVimento 5 Stelle Valpellice